16 Benefici dei Semi di Zucca per la Salute

Lo sapevate che i semi di zucca sono caratterizzati da una grandissima quantità di benefici? Quando si tratta di proprietà nutrizionali che agiscono a favore della salute, questi piccoli semi hanno pochi rivali.

Quando cuciniamo la zucca, o la apriamo e intagliamo per Halloween, molti di noi tendono a buttare nella spazzatura i preziosi semi di questo grande ortaggio color arancione, senza nemmeno pensarci troppo su. Ma se le proprietà benefiche della zucca fossero conosciute di più dal pubblico, è molto probabile che i suoi semi non andrebbero per nulla sprecati. Di seguito, andremo a fare luce proprio su alcuni dei benefici dei semi di zucca.

Pianta appartenente alla famiglia delle curcubitaceae, la zucca viene infatti consumata principalmente per la sua polpa, lievemente dolce e pastosa, un ingrediente che da anni ormai è entrato a far parte della tradizione culinaria di molti paesi in giro per il mondo.

Ciò che molti non sanno, però, è che i suoi semi sono altrettanto edibili quanto la polpa, concezione che è andata un po’ a perdersi a causa del fatto che in cucina si tende ad utilizzare solo quest’ultima.

Nonostante ciò, sono tante le testimonianze della presenza dei semi di zucca nella storia dei rimedi casalinghi, della medicina fitoterapica e in generale dell’utilizzo dei vegetali a scopo curativo, in varie parti del mondo.

Insomma, i semi di zucca fanno bene! Di seguito, andremo ad elencare le principali proprietà dei semi di zucca, così che ci si possa rendere meglio conto del loro potenziale; una volta consapevoli, forse, ci penseremo due volte prima di buttare via i semi di zucca, la prossima volta che la cucineremo!

1, Potere alcalinizzante

La zucca, così come i semi che essa contiene, è un alimento fortemente alcalinizzante. Ma di cosa si parla, esattamente, quando si menzionano i cosiddetti cibi alcalini (o alcalinizzanti)? Si tratta di alimenti, per la maggior parte vegetali, che vanno a contribuire in maniera positiva al mantenimento del pH neutro del corpo umano.

Il nostro corpo, infatti, lavora meglio quando in condizioni di bilanciamento tra acidità e basicità (il cosiddetto pH) compreso tra 7,35 e 7,45. Il consumo di cibi acidi, molto presenti nella dieta a base di prodotti animali, tende a compromettere il corretto funzionamento dell’organismo; consumare cibi alcalini, invece, mantiene l’ambiente basico, il che è assai benefico per contrastare radicali liberi e mantenerci sani.

Buone notizie: semi e polpa di zucca sono altamente alcalini, perciò il loro consumo giova fortemente alla nostra salute.

semi-di-zucca-benefici

2, Aiuto contro il colesterolo maligno

Negli ultimi anni, un discreto numero di studi hanno dimostrato che i semi di zucca hanno proprietà molto benefiche nei confronti del mantenimento dei livelli di colesterolo nel sangue.

In particolare, alcune componenti presenti nei semi di zucca aiutano a contrastare il colesterolo LDL, tipologia dannosa di questo specifico ormone, e ad aumentare la produzione di HDL, la sua variante ‘buona’. Gli studi si sono concentrati molto sugli effetti, nello specifico, dell’olio di semi di zucca. Un buon motivo in più per provare questo speciale alimento anche sotto forma di olio.

3, Contenuto proteico

Quando si pensa ai semi, spesso si tende a considerarli come fonte principalmente di grassi. Questo stereotipo non del tutto informato deriva soprattutto dal fatto che i semi, di zucca come di tanti altri vegetali, sono conosciuti e diffusi per la maggior parte sotto forma di oli.

Ma quello che in pochi sanno, è che i semi di zucca sono caratterizzati da un altissimo tenore proteico. Cento grammi di semi di zucca, infatti, apportano quasi trenta grammi di proteine, un numero davvero elevato considerato che si tratta di un prodotto di origine vegetale.

Ciò li rende un alimento potente non solo per l’alimentazione vegetariana e vegana, che vengono spesso accusate (ingiustamente) di essere povere di proteine, ma in generale per tutti coloro che vogliono aumentare l’assunzione di proteine senza dover ricorrere a fonti animali, le quali hanno spesso effetti negativi sulla salute.

Che l’obbiettivo sia l’aumento della massa muscolare, la performance atletica o semplicemente il benessere della persona, i semi di zucca sono un ottimo alleato anche da questo punto di vista.

4, Un aiuto per l’artrite

Negli anni ’90, uno studio passò alla storia per le sue scoperte sui semi oleosi e la salute delle ossa. Si scoprì che, quando veniva loro somministrato proprio l’olio di semi di zucca, alcuni ratti che soffrivano di artrite dimostravano un notevole abbassamento dei livelli di infiammazione nell’organismo.

Cosa suggerisce tale risultato per l’essere umano? L’alto contenuto di antiossidanti nei semi di zucca ha effetti benefici nel contrastare gli stati infiammatori, che possono essere dovuti a varie condizioni tra cui l’artrite.

5, Prevenzione dei calcoli renali

Nonostante questa proprietà in particolare continui ad essere soggetto di discussione nella comunità medica, sono state comunque trovate correlazioni positive tra riduzione della formazione dei calcoli renali e consumo di zucca e dei suoi semi.

 Questo è dovuto all’alto contenuto di potassio nei semi di zucca, un minerale conosciuto per le sue proprietà benefiche, quando assunto in quantità adeguate, nel contrastare la formazione di calcoli. Possono esserci controindicazioni se si soffre già di calcoli, ma solo in casi particolari, quindi è sempre meglio informarsi presso il proprio medico di fiducia.

benefici-semi-di-zucca-

6, Migliore qualità del sonno

Oltre a rappresentare una fonte di zinco e magnesio, minerali entrambi associati ad una migliore qualità del sonno, i semi di zucca contengono una buona quantità di triptofano.

Quest’ultimo, un amminoacido che si trova in alcune fonti vegetali, gioca un ruolo assai potente nell’attività circadiana. In che modo? Il triptofano è impiegato nella formazione di serotonina e melatonina, due neurotrasmettitori che regolano l’alternarsi tra sonno e veglia.

Andando ad aumentare la presenza di triptofano nell’organismo, viene facilitata la produzione di queste due molecole fondamentali per la qualità del sonno.

Sebbene i semi di zucca contengano circa un grammo di triptofano ogni duecento grammi, se il loro consumo viene abbinato ad altri cibi che lo contengono allora i benefici sono ancora più forti.

7, Minerali preziosi

All’interno dei semi di zucca sono presenti molti micronutrienti assai importanti. Per chi non sapesse a cosa ci stiamo riferendo, i micronutrienti sono tutte quelle sostanze nutritive che non rientrano nella categoria dei macronutrienti: questi ultimi, ovvero grassi, carboidrati e proteine, sono così chiamati perché compongono la maggior porzione di un alimento.

Le componenti restanti, tra cui vitamine, minerali ed altri elementi, sono chiamati micronutrienti: nonostante siano presenti in quantità nettamente minori, sono comunque importantissimi per la salute. Nei semi di zucca, si segnala principalmente una forte presenza dei minerali magnesio, zinco, manganese, ferro e rame.

Poiché i benefici di magnesio e zinco saranno esplorati più nel dettaglio tra poco, in questo paragrafo introdurremo brevemente gli altri tre.

Il manganese è un minerale che supporta la produzione di collagene, andando così ad agire positivamente sulla salute della pelle e delle ossa. Il ferro, com’è noto, è un minerale fondamentale per la salute del sangue, un agente chiave per il trasporto di ossigeno all’interno di esso, ed è importante assumerne a sufficienza soprattutto negli individui anemici. Infine, il rame ha tra le sue proprietà quella di facilitare il metabolismo energetico cellulare.

proprieta-dei-semi-di-zucca

8, Magnesio per la salute del cuore

Uno dei minerali più presenti nel corpo umano, il magnesio svolge numerosissime funzioni per il nostro organismo. Tra queste, regola lo zucchero nel sangue, e contribuisce alla salute cardiovascolare.

9, Zinco per il sistema immunitario

Altro minerale che svolge varie funzioni, lo zinco viene particolarmente indicato per le sue proprietà antiossidanti. Inoltre, ricerche recenti hanno evidenziato che può essere d’aiuto al sistema immunitario nella difesa contro batteri, virus e agenti patogeni.

10, Omega-3 di origine vegetale

Denominati acidi grassi ‘buoni’, si è a lungo ritenuto difficile incontrare gli Omega-3 al di fuori di fonti animali. E trattandosi di acidi grassi essenziali, ovvero che il corpo non produce da sé, è importante assumerli: i semi di zucca contengono una quantità discreta di essi, per cui possono essere d’aiuto a chi segue una dieta a base vegetale.

Perché questi grassi sono importanti? Oltre a costituire la membrana lipidica che riveste le cellule, essi sono precursori di importanti componenti che combattono gli stati infiammatori, e giocano un ruolo importante nel contrasto del colesterolo maligno di cui sopra.

11, Contro i parassiti

Si tratta di studi recentissimi, ma pare che i semi di zucca abbiano proprietà antielmintiche, e che aiutino quindi a combattere parassiti intestinali. Un problema magari non di tutti i giorni, ma che sarebbe decisamente meglio tenere alla larga!

cosa-fanno-i-semi-di-zucca

12, Aiuto per la salute mentale

L’aiuto dei semi di zucca per la regolarità del sonno è già stato esposto in precedenza; il triptofano, oltre ad essere impiegato nella produzione di melatonina, serve a produrre anche la serotonina, ormone legato al benessere psicologico a breve e lungo termine.

Per questo, viene anche utilizzato per la produzione di antidepressivi e simili: una fonte naturale è un buon aiuto per la salute psicologica di chiunque.

13, Salute del cuore e del sistema cardiocircolatorio

Riagganciandoci a ciò che è stato detto prima riguardo gli omega-3 e alcuni minerali presenti nei semi di zucca, andiamo ora a evidenziare come questi aspetti giovino sulla salute del cuore, di vene e arterie, e di tutto il sistema cardiocircolatorio.

A cominciare dai livelli di colesterolo: l’azione riduttiva del colesterolo LDL, e promotrice della produzione di HDL, è attribuita all’azione dei grassi omega-3 e di certi tipi di steroli vegetali o fitosteroli.

A livello del sangue, un basso colesterolo LDL è responsabile della prevenzione contro le malattie ed i disturbi cosiddetti aterosclerotici, termine che descrive tutte quelle complicazioni dovute all’accumulo di colesterolo nelle pareti delle arterie.

Per aumentare al massimo il potere degli steroli vegetali, contro le malattie cardiovascolari, è fortemente consigliato associare il loro consumo a quello di una dieta ricca di fibre, poiché esse riducono l’assorbimento totale del colesterolo (maligno o meno) da parte del corpo umano. Buone notizie: la zucca ed i suoi semi sono ricchi anche di fibre!

Le proprietà di stabilizzazione degli zuccheri nel sangue, dovute anch’esse alla presenza di magnesio, sono anche legate alla prevenzione del diabete.

Recenti studi hanno inoltre evidenziato come proprio i semi di zucca (qui sotto forma di olio) sembrerebbero avere effetti ipotensivi su chi li assume. Abbassando così la pressione arteriosa, nei soggetti a rischio o che soffrono di ipertensione, si va a ridurre il rischio di infarti ed altre condizioni legate ad una pressione sanguigna pericolosamente elevata.

14, Robustezza delle ossa e aiuto contro l’osteoporosi

Per cominciare, va sottolineato come proprio il magnesio, minerale di cui si è già parlato qualche paragrafo più in su, viene ritenuto un importante agente nella formazione del tessuto osseo.

Ciò si traduce in una maggiore densità ossea, importante fattore preventivo contro l’insorgere dell’osteoporosi, e nel trattamento di essa. Un’assunzione maggiore di magnesio attraverso la dieta, come ad esempio tramite il consumo di semi di zucca, impatta positivamente quindi anche le nostre ossa.

L’effetto positivo degli antiossidanti presenti nei semi di zucca ha effetti benefici anche sulla salute delle ossa: l’osteoporosi ed altri disturbi del sistema scheletrico possono infatti derivare anche dallo stress ossidativo dei vari tessuti.

Contrastando i radicali liberi, si va a ridurre la tendenza del corpo a soccombere alle infiammazioni, e a combatterle quando esse insorgono. In poche parole, si è molto meno propensi a infiammarsi, principio che vale per tutti i sistemi coinvolti.

15, Salute dei capelli

Si tratta per la maggior parte di ipotesi, poiché non sono stati condotti studi specifici su questo tipo di proprietà, ma pare che i semi di zucca possano anche aiutare a contrastare la perdita dei capelli, o in generale a mantenere il cuoio capelluto sano e forte.

Questo è dovuto, ancora una volta, alla presenza di fitosteroli, ritenuti in parte responsabili del blocco della perdita dei capelli.

16, Effetti benefici sui sintomi della menopausa

Per concludere, andiamo a vedere come i semi di zucca possono rivelarsi un alleato per chi soffre di sintomi dovuti alla post-menopausa.

L’effetto di riduzione della pressione sanguigna alta, sintomo spesso associato a questa condizione, così come l’effetto positivo su altri sintomi, sono dovuti alla presenza di fitoestrogeni in questi semi. Andando a mimare gli effetti degli ormoni estrogeni, la cui produzione, da parte del corpo umano, si riduce dopo la menopausa, i fitoestrogeni riproducono gli effetti benefici di essi. A volte la natura ci viene davvero incontro!


Potrebbe piacerti anche

13 Proprietà e Benefici del Kiwi che lo Rendono Ancora più Delizioso

13 Proprietà e Benefici del Kiwi che lo Rendono Ancora più Delizioso

Come Fare un Frullato di Sedano -13 Migliori Ricette Facili da Fare

Come Fare un Frullato di Sedano -13 Migliori Ricette Facili da Fare