Frullato di Frutta

Cos’è un Frullato di Frutta e Come Prepararlo Facilmente: la Guida Definitiva

Che c’è di meglio di un frullato per rinfrescarsi durante l’estate, o assumere il fabbisogno quotidiano di vitamine e fibre durante l’inverno? I frullati fanno bene e sono buoni, ma cosa sono i frullati? Posso farli solo con la frutta? Quali idee possono sfruttare?

In questo nostro approfondimento ti forniremo tutta la conoscenza di cui hai bisogno sui frullati, le loro alternative, come prepararli alla perfezione… Senza ulteriore indugio, andiamo dritti al punto!

   Cos’è un frullato

Un frullato è una bevanda  che si ottiene frullando insieme diversi frutti e verdure. Un buon frullato, in realtà, può contenere anche altri ingredienti come latte, miele, bevande a base di soia, mandorla, o riso (i cosiddetti latti vegetali) e anche una spolverata di cannella cacao!

Quando al frullato si aggiunge del ghiaccio, si parla di frappè. Il ghiaccio, inserito all’interno del frullatore e tritato insieme alla frutta, conferisce infatti una consistenza particolare al mix di frutta che possiamo definire spumosa. Nel frappè troviamo spesso anche l’ingrediente del latte.

Ma se vogliamo restare in materia di frullato, dobbiamo limitarci a parlare di mix di frutta e verdura, dalla consistenza variabile: il frullato può essere più o meno denso (ma non spumoso) in relazione al tipo di frutta e verdura che si utilizza e in base anche all’aggiunta o meno di acqua o latte.

    Che cosa sono i frullati di frutta?

Abbiamo appena visto che i frullati di frutta sono mix ottenuti con un frullatore: quando parliamo di frullati di frutta, escludiamo quelli che includono anche verdure, ma non escludiamo quelli che contengono una quantità di latte o acqua. 

L’aggiunta di latte (o acqua), infatti, talvolta è dettata da una vera e propria esigenza tecnica.

Se infatti scegliamo i nostri ingredienti tra i frutti che contengono percentuali di acqua più basse, come per esempio pesca, banana, e mela, avremo difficoltà a frullare gli ingredienti, specialmente se prepariamo dosi abbondanti, magari per due o tre persone.

In questo caso, l’aggiunta di latte o acqua serve proprio da “innesco” al frullatore che riuscirà, oltre che a tritare i pezzi di frutta, a creare una bevanda più uniforme.

Ma cosa non sono i frullati frutta? I frullati di frutta sono diversi dai succhi di frutta. Mentre i frullati di frutta contengono, in genere, tutto il frutto, comprese le bucce ei semi. I succhi invece contengono solo la polpa del frutto, ecco perché sono meno densi rispetto ai frullati di frutta.

Rispetto al succo, proprio perché utilizza tutte le parti della frutta, il frullato di frutta  è molto più ricco di fibre e vitamine. 

Frullato-di-Frutta

    Perché bere un frullato di frutta?

La frutta è uno degli alimenti più importanti per i benefici che apporta al nostro organismo, ma anche quello che sottovalutiamo più di tutti.

La maggior parte di noi non mangia abbastanza frutti al giorno e questo – quando nella nostra dieta manca anche un consumo di verdure appropriato – diventa ancora più grave. Perché bere il frullato di frutta?

  • E’ un modo gustoso e rapido per mangiare tre, o anche quattro, frutti al giorno, che è una quantità addirittura superiore al nostro fabbisogno giornaliero di frutta.

  • E’ uno spuntino ipocalorico, ideale per chi ha intrapreso un percorso per perdere peso o per chi cerca di non appesantirsi, per esempio, dopo cena.

  • Un frullato di frutta apporta dosi importanti di vitamine e fibre al nostro organismo, migliorando la salute dell’intestino, le nostre difese immunitarie, e i nostri livelli di energia.

  • Il frullato di frutta è da preferire al succo di frutta, specialmente quelli delle più comuni marche che acquistiamo al supermercato.

  • In primo luogo, il frullato contiene tutte le parti della frutta (tieni in considerazione che, all’interno del frutto, la più elevata concentrazione di vitamine si trova nella buccia); in secondo luogo, i succhi di frutta contengono zucchero. 

  • Quando prepari un frullato puoi anche tu voler aggiungere dello zucchero, ma puoi scegliere quale zucchero aggiungere: consigliamo del mieli, dello sciroppo di Agave, oppure dello zucchero integrale.

D’estate, il frullato di frutta è una bevanda rinfrescante e nutriente che aiuta ad affrontare le giornate afose, anche e soprattutto quando dobbiamo svolgere delle attività fisiche (per sport o per lavoro) all’aperto. Il frullato  dà l’energia della frutta e ti mantiene idratato.

    Come fare un frullato di frutta

Il frullato di frutta non può prescindere da un piccolo elettrodomestico che in questo caso è essenziale: il frullatore.

Per nostra fortuna, i frullatori sono disponibili in tutti di negozi, e buoni frullatori si possono trovare anche per 30 euro, anche se non saranno duraturi o capienti come quelli da 100 o più euro.

Oltre che il frullatore, per preparare un frullato di frutta avrai bisogno degli ingredienti giusti: la frutta in questo caso, ma anche la verdura.

C’è fa fare una piccola distinzione: mentre tutti i frutti – nessuno escluso – sono adatti per preparare un frullato non tutte le verdure lo sono altrettanto (alcune hanno un sapore troppo forte, oppure la loro consistenza non è tale da poter essere utilizzata per preparare un frullato).

Come fare un buon frullato

In genere si procede in questo modo:

  1. Lavare la frutta: a meno che tu non l’abbia appena colta dal tuo albero in giardino, lontano da strade trafficate, la frutta deve essere sempre ben lavata, altrimenti oltre a fibre e vitamine, si ingeriscono anche insetticidi e altri prodotti chimici. 

  2. Alcuni frutti vanno pelati, ma non tutti. Alcune bucce non sono commestibili, come quella della banana o del kiwi. In questo caso, il frutto va sbucciato. Per frutti come mele, pesche, albicocche, eccetera… la buccia è un’ottima fonte di gusto e vitamine: in questo caso, allora, basta lavare bene la frutta.

  3. Si procede poi a disossare o togliere il torsolo per quei frutti che hanno bisogno di questa operazione, come mele, albicocche, pesche…

  4. A questo punto, tutta la frutta può essere fatta a pezzetti e inserita nel frullatore.

  5. Aggiungere o non aggiungere latte o acqua? Questo è il nostro consiglio di esperti: aziona il frullatore senza aggiungere altro al di fuori della frutta e/o verdura. Se il frullatore riesce a creare il mix che desideri non aggiungere niente.

  6. Se invece il risultato è troppo denso, o addirittura il frullatore non riesce a frullare gli ingredienti, aggiungere gradualmente un ingrediente liquido per facilitare questa operazione.

Il tuo frullato di frutta è pronto! Non occorre essere bravi in cucina per preparare un buon frullato di frutta!

    Quali sono i frutti migliori per fare un frullato di frutta?

I frullati di frutta si possono preparare con qualsiasi tipo di frutta. Tuttavia ci sono alcuni frutti che per la loro consistenza, sapore, e proprietà sono più adatti di altri.

– Banana: la banana è uno dei frutti più dolci, non a caso è uno dei frutti preferiti dei bambini. La sua consistenza poi dà al frullato una consistenza cremosa molto piacevole.

E’ anche un frutto molto nutriente: chi è alla ricerca di uno spuntino fresco e salutare ma che comunque apporti energia sufficiente per affrontare parte della giornata, con un frullato a base di banana otterrà i risultati sperati.

– Arancia o limone: per rendere i frullati meno densi, o anche per facilitare al frullatore il compito di tritare bene tutti i pezzetti, spesso ai frullati di frutta si aggiunge un ingrediente liquido.

Questo ingrediente può essere acqua o latte, ma l’ideale è utilizzare una spremuta da un altro frutto, e per questo gli agrumi sono ideali.

Dall’arancia e dal limone si ottengono spremute in meno di due minuti usando un comune spremi agrumi, si evita di aggiungere latte che può appesantire il frullato, e si aggiunge al frullato di frutta una buona dose di vitamina C.

Pesche, albicocche, mele: questi sono tra i frutti più comuni nelle nostre dispense. Quando si è a corto di idee, basta frullare uno di questi frutti con una banana per ottenere un frullato di frutta che fa bene ed è buono.

– Melone: il melone è ideale per i frullati perché è molto dolce ed contiene una elevata percentuale di acqua. Questo significa che, in genere, non sarà necessario aggiungere ingredienti diversi dalla frutta, e il sapore del frullato risulterà molto più intenso.

– Kiwi: il kiwi è un frutto dalle proprietà benefiche tanto importanti quanto sconosciute. In pochi sanno che un un kiwi contiene molta più vitamina C di arancia e limone, che contiene una elevata percentuale di acqua che lo rende ipocalorico e aiuta a mantenersi idratati durante le giornate afose, e che è un ottimo diuretico e alleato della salute dei vasi sanguigni e quindi del cuore.

Posti correlati

13 Proprietà e Benefici del Kiwi che lo Rendono Ancora più Delizioso

frullati di frutta

    Tipi di frullati

Finora ci siamo focalizzati sui frullati di frutta, ma sono queste le uniche alternative possibili?

     Frullati di frutta

I frullati di frutta sono quelli di cui abbiamo parlato fino adesso. Sono mix di frutta tritata attraverso un frullatore fino ad ottenere una bevanda liquida o densa.

Questo non significa, però, che tutti gli ingredienti devono essere dei frutti; infatti, quando a un frullato aggiungiamo del latte – vegetale o di altra natura – possiamo comunque considerare frullati di frutta. Questa però non è l’unica alternativa a nostra disposizione: il mondo delle verdure, infatti, può riservarci grandi sorprese!

    Frullati di verdura

Oltre ai frullati di frutta possiamo realizzare dei frullati di verdura altrettanto gustosi. Anche le verdure, infatti, sono ricche di vitamina e altri minerali molto importanti per il nostro organismo.

 Per quanto riguarda l’apporto di fibre, poi, le verdure ne sono ancora più ricche e contribuiscono quindi in modo maggiore alla salute del nostro intestino.

Per i frullati di frutta abbiamo parlato di come la nostra pausa possa diventare un modo per mangiare la giusta quantità di frutti al giorno, visto che pochi di noi riescono ad alimentarsi con la giusta quantità di frutta ogni giorno.

Lo stesso discorso vale per le verdure e forse anche di più. Sei tra coloro che non riescono a mangiare la giusta quantità di verdure ogni giorno, perché non ti piacciono o perché non hai tempo?

Allora un frullato di verdura o un frullato di frutta e verdura  può essere il rimedio adatto. In un bel bicchiere fresco e gustoso puoi raccogliere la tua dose di frutta e verdura per la giornata.

I frullati di verdura, poi, sono alleati per la tua dieta dimagrante ancora di più di quanto possono esserlo quelli di frutta: mentre la frutta ha ottime qualità ma anche una discreta quantità di zucchero, con la verdura non avrai questo inconveniente.

Mentre non si può mangiare tanta frutta quanta ne vuoi se sei a dieta, con la verdura puoi non avere limiti e utilizzare i frullati di verdura anche per combattere la tua fame nervosa più volte durante la giornata.

    Come fare un buon frullato

Abbiamo già visto come preparare frullati di frutta e lo stesso vale per i frullati di verdura: una volta lavate e pulire le verdure, non ti resta che inserire tutti i tuoi ingredienti in un frullatore, e regolare la consistenza con l’aggiunta di acqua o latte vegetale (nel caso delle verdure, noterai che non c’è quasi mai bisogno dell’aggiunta di ingredienti liquidi, perché le verdure contengono una percentuale di acqua sufficiente a consentire di ottenere un frullato liquido). 

Visto che la procedura dovrebbe essere ormai chiara, passiamo ad approfondire l’argomento con qualche trucco che ti consentirà di ottenere il meglio dal tuo frullato di frutta e verdura.

frullati di verdura

    Come ottenere il meglio da un frullato

Quali sono i trucchi per ottenere il miglior frullato di frutta e verdura?

1. Usare tutto il frutto

Al contrario dei succhi di frutta che acquistiamo al supermercato, quando si prepara il frullato di frutta a casa abbiamo la possibilità di utilizzare tutte le parti della frutta che sono commestibili.

Questo include soprattutto la buccia, che è una parte molto saporita del frutto e che contiene gran parte delle vitamine e minerali. Sfruttando tutte le parti commestibili della frutta e della verdura, il nostro frullato avrà un sapore più concentrato e soprattutto apporterà maggiori benefici al nostro organismo.

2. Evita aggiunte di liquidi

Abbiamo abbondantemente spiegato come al frullato si possono aggiungere ingredienti liquidi per aggiustare la densità a nostro piacimento.

Tuttavia, per ottenere il meglio da un frullato, è meglio evitare queste aggiunte e utilizzare solo ingredienti che siano frutta e verdura. In questo modo la frutta e la verdura non saranno diluita e il gusto del frullato sarà migliore.

E se il frullato risulta troppo denso o liquido? Il trucco è saper regolare la densità accoppiando frutta (o verdura) più o meno ricchi di acqua. Per esempio, se frulliamo una banana con un kiwi, o con del melone, o con del succo di arancia, non ci sarà bisogno di aggiungere latte o acqua.

3. Non scordarti della frutta secca

Per frutta secca si intendono mandorle, nocciole, noci, eccetera… Anche loro sono ottimi ingredienti per il tuo frullato di frutta, soprattutto perché sono fonti di energia molto ricche e soprattutto sane!

La frutta secca fornisce calorie al tuo organismo senza innalzare la glicemia, per cui sono ideali per frullati energetici. Accanto alla frutta secca puoi sfruttare anche le proprietà di semi – come i semi di lino o di girasole – anch’essi una fonte sana di energia per il tuo organismo. I semi di lino sono anche molto ricchi di omega 3!

    Preparazione dei frullati

In questa sezione, ci rimbocchiamo le maniche e parliamo di come si preparano le migliori ricette dei frullati di frutta e verdura.

    Gli ingredienti di base

La prima fase della preparazione del frullato è la preparazione degli ingredienti base. Non c’è bisogno di sbucciare la frutta: come abbiamo già accennato, lavarla bene sarà sufficiente. Dopodiché, puoi passare ad eliminare tutte le parti non commestibili, come il torsolo dalle mele o le bucce dai kiwi o dalle banane.

La frutta va di solito fatta a pezzi per essere inserita nel frullatore, altrimenti l’elettrodomestico non riesce a svolgere la sua funzione. Per la verdura è la stessa cosa.

frullato di frutta e verdura

    Combinazioni di frutta e verdura

Le combinazioni di frutta e verdura sono le più gustose e salutari, perché si riesce a mediare tra la dolcezza della frutta, la consistenza della verdura, sfruttando i benefici di entrambi gli alimenti.

Dai un’occhiata alla sezione dedicata alle ricette dei frullati per avere un’idea delle migliori combinazioni di frutta e verdura.

    Consigli per fare un buon frullato

Tieni presente i trucchi di cui abbiamo parlato nella sezione dedicata per preparare il tuo frullato e scegliere gli ingredienti. Per darti un aiuto ancora più concreto, nel prossimo paragrafo mettiamo a disposizione un vero e proprio ricettario con le idee migliori per i tuoi frullati di frutta e verdura.

   Idee per ricette di frullati di frutta

Ecco due ricette che sono agli antipodi; una è una delle più comuni, ideale quando sei alle prima armi o vuoi fare un frullato con frutta semplice, che puoi trovare fresca al supermercato tutti i giorni e a qualsiasi ora; la seconda è più ricercata, per stupire oltre che per rinfrescarsi.

1. Frullato di banana, pesca, e limone

D’estate le banane e le pesche abbonano negli scaffali dei supermercati. Un frullato con questi due ingredienti è fresco e dolce ed ha un gusto favoloso.

La banana e la pesca sono entrambi molto dolci: prova ad usare del succo di limone per correggere la dolcezza ed ottenere un frullato più cremoso.

2. Frullato di anguria e menta

L’anguria è il frutto estivo per eccellenza. Mettila in frigorifero per almeno mezza giornata, e poi usa la polpa per creare un frullato freddo e rinfrescante. Per enfatizzare l’effetto, aggiungi anche una o due foglioline di menta che servono per guarnire ma anche per stupire il palato!

Posti correlati

Frullato di Banana e Fragole: 15 Idee per Non Annoiarsi Mai

Idee per ricette di frullati di verdure

Le verdure possono sembrare più difficili da abbinare, ma non è così. Puoi fare tutti i tentativi che vuoi con le tue ricette, ma se vuoi andare sul sicuro, prova quelle che ti proponiamo di seguito.

1. Frullato di cetriolo e sedano

Il frullato di cetriolo e sedano è un ottimo alleato della tua dieta: è un potente diuretico che ti aiuta a eliminare i liquidi in eccesso. Per prepararlo utilizza 1 cetriolo sbucciato e tre gambi di sedano ben lavati. Inserisci tutte nel frullatore ed il gioco è fatto.

2. Frullato di spinaci e broccoli

Per il tuo boost di fibre frulla insieme spinaci e broccoli. Consumare frullati di verdure è anche il modo migliore per mangiare verdure crude che – come saprai – conservano tutte le loro proprietà al contrario di quelle cotte.

A spinaci e broccoli, potrai aggiungere carote e succo di limone per migliorare il gusto e aggiungere carotene e vitamine al mix.

Posti correlati

Come Fare un Frullato di Sedano -13 Migliori Ricette Facili da Fare

Frullati di frutta per la colazione

Per la colazione ti suggeriamo:

1. Frullato di avocado e arancia

L’avocado è un frutto molto nutriente per questo è ottimo da consumare a colazione. Con un succo d’arancia la polpa diventa più cremosa e il frullato sarà più uniforme e gustoso.

2. Frullato di banana e mandorle con frutta a piacere

La banana e le mandorle ti daranno l’energia per affrontare la giornata. Aggiungi un frutto ricco di acqua a piacere (una pesca, un kiwi, del melone, per esempio) per ottenere il giusto livello di densità.

– Frullati di frutta energetici

Per il tuo boost di energia, ti suggeriamo frullati a base di banana, avocado, e frutti secchi. Invece che darti una ricetta precisa, in questo caso ti suggeriamo tutti gli ingredienti energetici che puoi procurarti e abbinare a piacere: 

– banana o avocado per la base;

– almeno 10 pezzi di mandorle o nocciole o noci per il boost di energia ulteriore;

– Succo di limone o arancia, o kiwi per la componente liquida

– Un frutto dolce a piacere per aggiustare il sapore a seconda del proprio gusto.

Posti correlati

20 Consigli su Come Mangiare l’Avocado nel Modo Giusto

prepara il frullato di frutta

    Come fare frullati di frutta senza latte

Per evitare di utilizzare il latte puoi semplicemente utilizzare dell’acqua, oppure aggiungere frutta e verdura con un contenuto di acqua elevato. Kiwi, anguria, melone, cetriolo sono tutti ottimi ingredienti per apportare la giusta liquidità al tuo frullato senza dover aggiungere latte o acqua.

   Conclusione  

A questo punto del nostro approfondimento, saprai tutto quello che c’è da conoscere sui frullati. Non ti resta che metterti all’opera e sfruttare tutti i benefici dei frullati di frutta e verdura.

    FAQ ( DOMANDE FREQUENTI )

1. Dove conservare i frullati?

Il modo migliori di conservare i frullati è in frigorifero e in un contenitore ermetico che non espone il frullato all’aria. Questo è il metodo per conservarlo più a lungo, ma si consiglia comunque di consumare il frullato di frutta e verdura durante la giornata.

2. Quanto può durare un frullato?

I frullati non durano molto quando vengono conservati. La maggior parte della frutta, poi, perde inevitabilmente le sue proprietà dopo pochi minuti da quando viene preparata.

 La vitamina C, contenuta in Kiwi e arance, per esempio è fotosensibile e dopo qualche minuto da quando il frutto viene sbucciato, tagliato o spremuto, decade. L’ideale è consumare il frullato subito, ma se deve essere conservato non dura più di un giorno.

3. Come congelare la frutta per i frullati?

L’ideale è preparare la frutta per il frullato e poi congelarla subito. In questo modo, al bisogno, potrai inserire i pezzi di frutta ghiacciata direttamente nel frullatore.

4. Dove conservare i frullati?

Puoi conservare i frullati in qualsiasi contenitore ermetico, possibilmente in frigorifero.

5. Perché i frullati fanno dimagrire?

I frullati di frutta fanno dimagrire perché sono ipocalorici: danno sazietà ma non apportano calorie, o grassi all’organismo. 

6. Quando bere frullati di frutta?

Puoi bere i frullati di frutta quando vuoi, sono ideali a colazione e come snack.

Similar Posts